Debian GNU/Linux su Acer Aspire 1644WLMI

tux
acer aspire 1644wlmi
rule
ultimo aggiornamento: sab dic 2 21:46:02 CET 2006
TuxMobil - Linux on Laptops, Notebooks, PDAs and Mobile Phones Valid XHTML 1.0!



Indice
rule
Note
Revisioni della Guida
Todo
Specifiche Tecniche
lspci Output
Contatti
1. Configurazione e compilazione Kernel Linux
2. Configurazione di Xorg
3. Configurazione Connettività Wireless
4. Configurazione HotKeys
5. Configurazione Scheda Audio

rule

Note
Questa guida è stata espressamente realizzata per utilizzare al massimo l'hardware del notebook con Debian, non deve quindi essere considerata una guida alla prima installazione.

Per una guida all'installazione di Debian, consultate il seguente link.

Infine, l'autore ha intenzionalmente scelto di rendere questa guida di facile comprensione, così che anche un newbie possa utilizzare al meglio il proprio notebook con linux. Non me ne vogliano per questa scelta gli utenti più smaliziati ;-)

Torna all'indice
rule

Revisioni della Guida
Ver 0.5 - Aggiornata sezione "Configurazione Connettività Wireless"
           - Nuovo layout della guida.
Ver 0.4 - Aggiunta sezione "Configurazione Scheda Audio"
Ver 0.3 - Aggiunta sezione "Configurazione HotKeys"
Ver 0.2 - Aggiunta sezione "Configurazione Connettività Wireless"
Ver 0.1 - Versione di rilascio della guida

Torna all'indice
rule

Todo
- Configurazione modem interno
- Aggiornamento sezioni 1,2,4,5

Torna all'indice
rule

Specifiche Tecniche
Processore e Chipset
# Tecnologia Mobile Intel® Centrino™ caratteristiche:
# Processore Intel® Pentium® M processor con 2MB L2 Cache e 533Mhz o 400Mhz FSB. Supporta la tecnologia Enhanced Intel® SpeedStep®
# Chipset Intel® 915PM Express
# Connessione di rete Intel® PRO/Wireless 2200BG (dual band 802.11b/g) Wi-Fi CERTIFIED™

Memoria
# DDRII fino a 2 GB con due moduli soDIMM

Hdd
# ATA/100 HDD

Storage
# Slimtype DVDRW SOSW-833S

Schermo
# 15.4" WXGA Acer CrystalBrite a colori TFT LCD con risoluzione 1280 x 800 pixel supporta multi-window viewing su dual displays via Acer GridVista

Grafica
# Intel® 915GM integrata grafica 3, Intel® Graphics Media Accelerator 900 e fino a 128MB di VRAM
# Supporto DualView™
# Simultaneità display LCD e CRT con risoluzione del pannello LCD a 70 Hz
# MPEG-2 DVD con capacità di hardware-assistito

Multimedia
# Sistema Audio con due altoparlanti incorporati
# Microfono incorporato
# Compatibile MS-Sound e Sound Blaster Pro™

Comunicazione
# Modem 56K ITU V.92 approvato PTT; Wake-on-Ring ready
# Fast Ethernet Integrata 10/100 Mbps ; Wake-on-LAN Ready
# Connessione di rete Intel® PRO/Wireless 2200BG (dual band 802.11b/g) Wi-Fi CERTIFIED™ solution
# Supporta tecnologia wireless Acer SignalUp
# Opzione Bluetooth® (manuale)

Interfacce I/O
# 3 porte USB 2.0
# 1 porta per display esterno (VGA)
# 1 slot PC Card (Tipo II)
# 1 porta Modem (RJ-11)
# 1 porta Ethernet (RJ-45)
# 1 jack uscita casse/cuffie
# 1 jack ingresso microfono
# 1 jack ingresso DC per adattatore AC

Alimentazione e Batteria
# Gestione dell'alimentazione ACPI 2.0 CPU standard; supporta modalità Standby e Ibernazione
# Batteria 29.6W o agli Ioni di Litio 65W
# Fino a 4 ore di vita per modelli che utilizzano batterie a 8 celle Fino a 2 ore di vita per modelli che impiegano batterie a 4 celle
# 2.5 ore per la ricarica rapida; 3.5 per ricarica durante l'utilizzo
# Adattatore AC 65W

Tastiera e tasti speciali
# Tastiera a 88-/89 tasti, cursore a "T" rovesciata; 2,5 mm (minimo) key travel
# Touchpad scroll keys integrato a 4 vie
# 12 tasti funzione; 4 tasti cursore; due tasti Windows® ; hotkey controls; tastiera numerica incorporata.
# 4 tasti di accesso facilitato: Internet, email, Empowering Key, un tasto programmabile
# 2 tasti iLED frontali: WLAN e Bluetooth® (solo per i modelli con Bluerooth/WLAN)

Informazioni tratte dal sito della Acer

Torna all'indice
rule

lspci Output

0000:00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Mobile 915GM/PM/GMS/910GML Express Processor to DRAM Controller (rev 03)
0000:00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Mobile 915GM/GMS/910GML Express Graphics Controller (rev 03)
0000:00:02.1 Display controller: Intel Corporation Mobile 915GM/GMS/910GML Express Graphics Controller (rev 03)
0000:00:1b.0 0403: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) High Definition Audio Controller (rev 04)
0000:00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) PCI Express Port 1 (rev 04)
0000:00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) PCI Express Port 2 (rev 04)
0000:00:1c.2 PCI bridge: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) PCI Express Port 3 (rev 04)
0000:00:1d.0 USB Controller: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) USB UHCI #1 (rev 04)
0000:00:1d.1 USB Controller: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) USB UHCI #2 (rev 04)
0000:00:1d.2 USB Controller: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) USB UHCI #3 (rev 04)
0000:00:1d.3 USB Controller: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) USB UHCI #4 (rev 04)
0000:00:1d.7 USB Controller: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) USB2 EHCI Controller (rev 04)
0000:00:1e.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801 Mobile PCI Bridge (rev d4)
0000:00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation 82801FBM (ICH6M) LPC Interface Bridge (rev 04)
0000:00:1f.1 IDE interface: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) IDE Controller (rev 04)
0000:00:1f.3 SMBus: Intel Corporation 82801FB/FBM/FR/FW/FRW (ICH6 Family) SMBus Controller (rev 04)
0000:06:01.0 CardBus bridge: Texas Instruments PCI1510 PC card Cardbus Controller
0000:06:04.0 Network controller: Intel Corporation PRO/Wireless 2200BG (rev 05)
0000:06:08.0 Ethernet controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL-8139/8139C/8139C+ (rev 10)


Torna all'indice
rule

Contatti
Per chiarimenti, suggerimenti o quant'altro, contattate l'autore di questa guida all'indirizzo e-mail romeo_bm[at]libero.it

Torna all'indice
rule

1. Configurazione e compilazione Kernel Linux
Cominciamo dunque a rendere performante in nostro notebook Acer cominciando col configurare e compilare un nuovo kernel. Tale passo è da considerarsi indispensabile poichè è necessario utilizzare un kernel in grado di leggere il dsdt table dall'initrd per poter usufruire dell'acpi con Linux.

Per rendere più semplice ed immediata questa fase considerata "critica" da molti utenti alle prime armi, ho inserito in questa guida la configurazione che ho utilizzato per la compilazione di un kernel 2.6.12. La suddetta configurazione altro non è che la configurazione del kernel debian 2.6.12 con opportune modifiche, quali ad esempio la famiglia del processore (Pentium M), la disabilitazione del supporto per l'apm (non necessaria), ed altro.

Cominciamo scaricando i sorgenti del kernel 2.6.12 dall'indirizzo http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/v2.6/linux-2.6.12.1.tar.bz2.

Le patch necessarie per il nostro kernel sono invece:

Acpi Patch - http://ftp.kernel.org/pub/linux/kernel/people/lenb/acpi/patches/release/2.6.12/acpi-20050729-2.6.12.diff.bz2.
DSDT in Initrd Patch - http://gaugusch.at/acpi-dsdt-initrd-patches/acpi-dsdt-initrd-v0.7d-2.6.12.patch.

Kernel config - config-2.6.12.1-dsdt-fixed
DSDT Source - acer_dsdt.dsl
DSDT Compilato - DSDT.aml

Cominciamo col copiare (o spostare) i sorgenti del kernel nella directory /usr/src e scompattiamo l'archivio:

# cp /[percorso del kernel]/linux-2.6.12.1.tar.bz2 /usr/src
# cd /usr/src
# tar xvjf linux-2.6.12.1.tar.bz2
# cd linux-2.6.12.1

Applichiamo le patch, supponendo di averle scaricate nella home directory dell'utente mario (ricordate di non spostarvi da /usr/src/linux-2.6.12.1):

# patch -p1 < /home/mario/acpi-dsdt-initrd-v0.7d-2.6.12.patch
# bunzip2 -c /home/mario/acpi-20050729-2.6.12.diff.bz2 | patch -p1

Adesso modifichiamo il Makefile del kernel e ridefiniamo la variabile EXTRAVERSION assegnadole il valore .1-dsdt-fixed. Questo passo è necessario per evitare di fare confusione nel caso in cui sia già installato nel sistema un kernel 2.6.12.

Adesso procediamo eseguendo i seguenti comandi:

# make mrproper
# make menuconfig

Carichiamo la configurazione del kernel appena scaricata e usciamo da menuconfig salvando le modifiche.
Procediamo quindi con la compilazione vera e propria del kernel.

# make
# make modules_install
# make install

A questo punto, se tutto è andato a buon fine, dovrebbero essere presenti in /boot l'immagine del kernel, il suo file di configurazione e il System.map . Il passo successivo è quello di creare l'initrd:

# mkinitrd -o /boot/initrd.img-2.6.12.1-dsdt-fixed /lib/modules/2.6.12.1-dsdt-fixed

Una volta creato l'initrd, dobbiamo inserire al suo interno il dsdt fixato. Coloro i quali hanno scaricato direttamente il dsdt compilato possono saltare i passi segnati con (*):

# apt-get install iasl (*)
# iasl -tc /home/mario/dsdt.dsl (*)
# echo -n "INITRDDSDT123DSDT123" >> /boot/initrd.img-2.6.12.1-dsdt-fixed
# cat /home/mario/DSDT.aml >> /boot/initrd.img-2.6.12.1-dsdt-fixed

Se utilizzate come boot-loader Grub, sarà necessario modificare il file /boot/grub/menu.lst ed aggiungere le seguenti linee con il nostro editor di testo preferito:

title Debian GNU/Linux, kernel 2.6.12.1-dsdt-fixed
root (hd0,4) #(supponendo che la partizione di root sia /dev/hda5)
kernel /boot/vmlinuz-2.6.12.1-dsdt-fixed root=/dev/hda5 ro bootkbd=it
initrd /boot/initrd.img-2.6.12.1-dsdt-fixed
savedefault
boot

ed eseguire

# grub-install --no-floppy /dev/hda

Una volta riavviata la macchina potrete cominciare a beneficiare di un kernel ottimizzato per il vostro processore con acpi FUNZIONANTE.

Torna all'indice
rule

2. Configurazione di Xorg
Veniamo adesso alla configurazione del server grafico. Una piccola precisazione prima: per qualche strana ragione, utilizzando XFree86 la scheda video funziona soltanto utilizzando i driver vesa, il chè comporta ovviamente il non poter sfruttare a piena potenza la scheda; Per questo motivo ho utilizzato Xorg (ramo testing) al posto di XFree86. Al termine di questa sezione, sempre per cercare di rendere la vita più semplice al maggior numero di utenti, ho inserito il mio file di configurazione di xorg.

Poichè, come detto prima, Xorg appartiene al ramo testing, è necessario aggiungere almeno un mirror testing nel file /etc/apt/sources.list. Per fare ciò consiglio di seguire due strade:
# 1) Installare apt-spy;
# 2) Installare netselect-apt.


Tra queste due possibili alternative, vi consiglio di seguire la prima, poichè apt-spy è in grado di creare un sources.list basandosi su latenza e larghezza di banda. Netselect-apt crea un sources.list ancora più completo rispetto ad apt-spy, ma usa un metodo meno efficace per la scelta del mirror migliore (comparazione dei tempi di ping).
Scelta n°1
# apt-get install apt-spy
# apt-spy -d testing -a Europe


***ATTENZIONE: Una volta eseguito apt-spy, il vecchio sources.list verrà rinominato per far posto al nuovo file generato.
Scelta n°2
# apt-get install netselect-apt
# netselect-apt testing


In ognuno dei due casi qui elencati, al termine delle operazioni sarà necessario aggiornare il database del software eseguendo il comando:

# apt-get update

Adesso siamo davvero pronti per installare il nuovo server:

# apt-get install xserver-xorg
Adesso procediamo con l'installazione del driver synaptic da utilizzare per il touchpad:

# apt-get install xfree86-driver-synaptic

Sostituite il file /etc/X11/xorg.conf con questo file di configurazione di xorg

L'ultima operazione da eseguire per terminare la configurazione di Xorg è installare il pacchetto 915resolution.
Per qualche strana ragione infatti, nel vbios del chipset 915GM non è definita la modalità video ottimale per il nostro monitor (ossia la 1280x800). Il programma 915resolution non fa altro che sovrascrivere una delle modalità video presenti nel vbios.

# apt-get install 915resolution

Modificate il file di configurazione /etc/default/915resolution e settate come segue le variabili al suo interno:

MODE=5c
XRESO=1280
YRESO=800


A questo punto, la configurazione di Xorg è ultimata.

P.S. Nel caso in cui non dovesse essere presente il device /dev/agpgart (come mi è capitato), non disperate:

# mknod /dev/agpgart c 10 175

Torna all'indice
rule

3. Configurazione Connettività Wireless
Procediamo adesso col configurare la scheda wireless integrata. Per fare ciò, dobbiamo prima scaricare:

# I drivers ipw2200 - http://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=108390&package_id=117085&release_id=447079
# Firmware - http://bughost.org/firmware/
# Networking stack IEEE80211 - http://sourceforge.net/project/showfiles.php?group_id=134759&package_id=147898

N.B. Per la versione del firmware, fate riferimento al seguente link.

In alternativa, è possibile scaricare i sorgenti dei driver e del networking stack IEEE80211 direttamente con apt:

# apt-get install ieee80211-source ipw2200-source

I sorgenti scaricati si troveranno nella directory /usr/src.

Cominciamo:

# tar xvzf ieee80211-[versione].tgz
# cd ieee80211-[versione]
# make
# make install

# tar xvzf ipw2200-[versione].tgz
# cd ipw2200-[versione]
# make
# make install

# tar xvzf ipw2200-fw-[versione].tgz
# mv ipw-[versione]-* /lib/firmware/


Torna all'indice
rule

4. Configurazione HotKeys
Veniamo adesso alla configurazione degli hotkeys. Nonostante la sezione qui presente non risulti di eguale importanza delle precedenti, è bene notare che costituisce pur sempre un ulteriore passo avanti per la corretta configurazione del laptop.

Olaf Tauber ha sviluppato un driver specifico per laptop Acer reversando i driver per Windows. Il suddetto driver è disponibile per il download all'indirizzo http://www.informatik.hu-berlin.de/~tauber/acerhk/

Vediamo adesso come installarlo ed utilizzarlo:

$tar xvjf acerhk-0.5.31.tar.bz2 (oppure tar xvzf acerhk-0.5.31.tgz per chi decidesse di scaricare il tgz)
$cd acerhk-0.5.31
$make (assicuratevi che il compilatore utilizzato sia lo stesso che avete utilizzato per compilare il kernel, altrimenti non sarà possibile caricare il modulo!)
#make install

A questo punto per caricare il modulo nel kernel sarà necessario un:

#modprobe acerhk

Infine è necessario modificare le opzioni del modulo ipw2200 per poter utilizzare il led del radio-kill button:

#cd /etc/modprobe.d
#cat > ipw2200
options ipw2200 led=1
(CTRL+D)
#update-modules

Questa sezione è stata inserita nella guida soltanto adesso perché molta gente mi ha segnalato dei problemi derivati dall'utilizzo di questo modulo. In particolare mi è stato segnalato che il led funziona solo usando connessioni non ad-hoc e solo a seguito della prima connessione. Mi è stato segnalato inoltre che una volta premuto il bottone radio-kill, la lucetta non si accende più, almeno finchè non si scarica e ricarica il modulo della wifi dal kernel.

In seguito a svariati test che ho effettuato durante gli ultimi mesi, non ho riscontrato nessuno dei suddetti problemi, quindi risulta molto probabile una non corretta configurazione del modulo acerhk. Mi rivolgo a questo punto a tutti coloro i quali hanno riscontrato dei problemi: seguite le istruzioni sopra indicate passo passo, e non esitate a segnalarmi eventuali malfunzionamenti mediante il mio indirizzo di posta elettronica.

Per quanto riguarda invece la configurazione degli hotkeys, è sufficiente modificare le scorciatoie da tastiera nel menù preferenze di Gnome (sinceramente non ricordo sotto Kde come si faccia...perdonatemi ;-) ed associare ad ogni tasto una funzione. Più semplice di quanto si possa pensare...


Un sincero ringraziamento va a Michele B. per la preziosissima segnalazione utile alla realizzazione di questa sezione della guida.

Torna all'indice
rule

5. Configurazione Scheda Audio
Eccoci finalmente, dopo un'interminabile attesa, alla sezione forse più richiesta da tutti voi..
Innanzi tutto voglio chiedere a tutti scusa per aver inserito questa sezione con un pò di ritardo, sebbene fossi già a conoscenza di come far funzionare l'audio sul nostro portatile, ma ahimé ho avuto poco tempo e per testarne il corretto funzionamento, e per aggiornare questa pagina...

Detto questo, veniamo a noi:
Creiamo una cartella di lavoro dove scaricare i driver alsa direttamente dal CVS

$ su
# cd /usr/src
# mkdir alsa-cvs
# cd alsa-cvs

Quindi eseguiamo il login anonimo sul server e scarichiamo i driver

# cvs -d:pserver:anonymous@cvs.sourceforge.net:/cvsroot/alsa login
[ENTER]
# cvs -z3 -d:pserver:anonymous@cvs.sourceforge.net:/cvsroot/alsa co alsa-driver
# cvs logout

Compiliamo ed installiamo i nuovi driver:

# cd alsa-driver
# ./cvscompile --with-debug=full --with-isapnp=no --with=suse=no --with-redhat=no --with-cards=hda-intel
# make install

Adesso abbiamo davvero finito. Ricordatevi, una volta installati i driver, di eseguire alsaconf e alsamixer per settare i volumi del mixer.
Nel caso in cui ancora non doveste riuscire a sentire, provate a settare l'opzione model=acer del modulo snd-hda-intel.
Ricordo inoltre che per qualsiasi dubbio o problema, potete contattarmi tramite la mia casella di posta.

Torna all'indice
rule